Cari amici,
oggi abbiamo diffuso un comunicato sul decreto Ilva che il governo ha emanato e il presidente Napolitano ha firmato nella serata di ieri.
Il comunicato rappresenta la posizione di Cittadinanzattiva sul decreto, maturata attraverso il lavoro congiunto del livello nazionale e dei livelli territoriali di Cittadinanzattiva della Puglia. Vi sono indicate alcune delle ragioni per cui questo decreto non ci piace. Altre ne aggiungeremo in una lettera aperta che invieremo nei prossimi giorni ai parlamentari, chiedendo loro di votare contro il decreto quando questo sarà sottoposto all’iter di approvazione del Parlamento. Siamo consapevoli che è probabile che il governo ponga la fiducia sul decreto, ma non possiamo esimerci da questa operazione di pressione che, nel caso, sarà propedeutica ad altre iniziative, per esempio avviare presso la Commissione europea una procedura d’infrazione.

Chiediamo a tutti gli aderenti, coerentemente alla delibera approvata dall’ultima Direzione nazionale Chi inquina paga, di assumere il caso Ilva come caso di interesse generale per tutto il nostro Movimento e di aumentare il livello di consapevolezza diffusa sulla sua gravità, a tutti i livelli locali.

In allegato troverete:
– il Comunicato stampa di Cittadinanzattiva
– il decreto definitivo firmato dal Presidente, sul quale nei prossimi giorni chiederemo ai giuristi del Movimento o vicini al Movimento di esprimersi e formulare dei pareri;
– gli editoriali sul caso Ilva pubblicati all’inizio della vicenda e in occasione dell’audizione presso il Ministero dell’Ambiente sull’Aia

Per ulteriori informazioni:

Anna Lisa Mandorino
Vice Segretario Vicario
Tel: 06 36718304
Fax: 06 36718333
Skype: a.mandorino.carm
www.cittadinanzattiva.it


Iscriviti alla nostra newsletter e non perdere alcuna novità!