Visita i nostri siti satellite
I nostri siti satelliteBuone Pratiche Sociali - Cittadinanzattiva Emilia-RomagnaSportelli - Cittadinanzattiva Emilia-RomagnaMobilità  Sostenibile - Cittadinanzattiva Emilia-Romagna
I nostri siti satelliteBuone Pratiche Sociali - Cittadinanzattiva Emilia-RomagnaSportelli - Cittadinanzattiva Emilia-RomagnaMobilità  Sostenibile - Cittadinanzattiva Emilia-Romagna
Home Archivio Un’attrice non udente sul palco del Duse

Un’attrice non udente sul palco del Duse

8

da http://bologna.repubblica.it

 

Se una persona non udente volesse diventare attrice o attore, troverebbe il modo di farlo? In Italia no, non a livelli professionali. Così Rita Mazza, per seguire la sua vocazione, si è trasferita a Berlino. Oggi però era a Bologna, sul palco del Teatro Duse, per la presentazione della stagione di prosa 2015/2016, durante la quale reciterà con Giorgio Lupano in “Figli di un dio minore” di Mark Medoff, regia di Marco Mattolini, in scena dal 27 al 29 novembre: il primo spettacolo realizzato da attori udenti e non udenti, insieme, per spettatori udenti e non udenti, insieme. Come oggi, con i ragazzi sordi del bar Senza Nome in platea.

“Finalmente sono potuta tornare in Italia – racconta Rita – è un progetto che si concretizza e un sogno che si realizza”. Lupano descrive questo lavoro come “il più difficile, faticoso ed emozionante dei miei 25 anni di carriera”. “Ho subito trovato interessante lo studio della lingua dei segni – spiega – ma mai avrei immaginato di dover affrontare l’incontro con un mondo completamente diverso, una cultura altra, ricchissima. Due universi sovrapposti che entrano in contatto e in comunicazione”.

approfondisci l’articolo al link: http://bologna.repubblica.it/cronaca/2015/06/10/news/duse-116564886/?refresh_ce

Segui #lepilloledicittadinanzattiva

#lepilloledicittadinanzattiva