29 maggio 2012

Cittadinanzattiva ha sottoscritto da qualche settimana con Save the Children, Anpas (Associazione nazionale Pubbliche Assistenze), Cismai (Coordinamento italiano dei servizi contro il maltrattamento e l’abuso dell’infanzia), Associazione Pediatri in Emergenza e Centro Alfredo Rampi un accordo quadro sulla tutela dei bambini e degli adolescenti nelle emergenze territoriali italiane, affinché vengano rispettati i  diritti fondamentali dei bambini e degli adolescenti anche in queste situazioni critiche.
Questo accordo deriva dalla consapevolezza dell’importanza di fare rete tra i diversi soggetti per unire gli sforzi, coadiuvare gli interventi pubblici e le risorse locali a supporto di famiglie, scuole, bambini e ragazzi.
Siamo in contatto costante con i referenti di Save the Children che hanno già avviato un primo presidio permanente per bambini e ragazzi nella tendopoli di Finale Emilia e si accingono a predisporne altri, nei prossimi giorni, in località circostanti.
Per fare questo, stanno cercando il supporto di gruppi, associazioni, cooperative innanzitutto locali ma anche nazionali in grado di mettere a disposizione volontari con competenze ed esperienze nell’educazione, nell’animazione, nella formazione per poter garantire spazi ludici, ricreativi, di incontro per bambini e ragazzi presenti nelle tendopoli o nei centri di accoglienza.
Chiunque all’interno di Cittadinanzattiva o in gruppi e associazioni che collaborano con noi, o che conosciamo, di diverse regioni ma particolarmente di quelle limitrofe all’Emilia Romagna fosse interessato e disponibile a fare qualcosa in tal senso, può segnalare la propria disponibilità ad Adriana Bizzarri (a.bizzarri@cittadinanzattiva.it; 06/36718354; 3485211170) che provvederà ad avviare il contatto.

Il Segretario regionale di
Cittadinanzattiva Emilia Romagna

Franco Malagrinò

Segui #lepilloledicittadinanzattiva

#lepilloledicittadinanzattiva