“Tutte le scelte possono essere criticate, anche duramente. Ci sta e fa parte della normale dialettica politica, a maggior ragione in tempi complicati come quelli che viviamo.
Ma una cosa è la legittima critica politica, ripeto legittima, e una cosa è il rispetto per le #istituzioni che non può mai venir meno. Mai.

Chi parla di messa in stato di accusa del Presidente della Repubblica in queste ore dice, semplicemente, una sciocchezza.
Le istituzioni esistono per garantire tutti e delegittimarle è inaccettabile.
La scelta del Presidente della Repubblica può essere criticata ma è stata fatta nel rispetto delle sue prerogative.

Le ormai prossime elezioni, epilogo naturale delle vicende di questi mesi, daranno la possibilità a tutte le forze politiche, a maggior ragione a quelle che sono state coinvolte nel tentativo di formare il governo, di presentare le proprie proposte agli elettori chiedendo un mandato chiaro e potranno ambire, compatibilmente con una legge elettorale infame, ad avere una maggioranza in parlamento.

Mai come in questo momento dobbiamo pensare a quello che ci unisce e non a quello che ci divide.”

Antonio Gaudioso, Segretario generale di Cittadinanzattiva

In apertura: foto del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, @Wikipedia