newsletter numero 7 del 5 novembre 2015

realizzata nell’ambito del Programma generale di intervento 2013 della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico

CITTADINI IN EMILIA ROMAGNA_a cura di Cittadinanza Responsabile

 

9 e 10 novembre 2015: i 35 anni del Tribunale per i Diritti del Malato a Bologna

35ennale

Il 9 e il 10 novembre Cittadinanzattiva Emilia Romagna li dedica a festeggiare i 35 anni del Tribunale per i Diritti del Malato, accogliendo la campagna itinerante “Sono malato anch’io. La mia salute è un bene di tutti”, che ha già toccato quasi tutte le regioni d’Italia. In ogni città toccata si è fermata giorni, nei quali si è svolto un momento di confronto seminariale. Contemporaneamente, in una piazza contigua, è stata allestita una mostra fotografica con un piccolo gazebo per la distribuzione di materiale informativo.

A Bologna le celebrazioni avverranno a Palazzo D’Accursio: nella sala degli Anziani si terranno i seminari e nel cortile sarà allestita la mostra fotografica.

Cittadinanzattiva Emilia Romagna, nel celebrare questo avvenimento, vuole sancire la definitiva riorganizzazione e il rilancio dell’associazione. Per Franco Sisto Malagrinò, segretario regionale dell’associazione: “Cittadinanzattiva Emilia Romagna ha lasciato alle spalle il passato e guarda al futuro, intraprendendo una strada nuova per riaffermare il ruolo di tutela dei diritti dei cittadini in sanità e di promuovere la partecipazione attiva. Quest’ultimo periodo, infatti, è stato utile per avviare progetti importanti che stanno lasciando il segno: il Manifesto del Coordinamento delle Associazioni dell’Emilia Romagna sulla Cronicità, la costituzione del Coordinamento delle Associazioni dei Malati Cronici, il progetto “Una Rete tra le Reti” per i diritti a tutto campo dei giovani portatori di malattie croniche, il Monitoraggio dei Pronto Soccorso, il progetto “In Dolore”. Sono queste alcune attività nel settore della sanità in cui Cittadinanzattiva Emilia Romagna ha intenzione di impegnarsi sempre di più nel prossimo futuro per segnare la sua azione

In questa ottica, la giornata istituzionale di celebrazione del 35° anniversario di fondazione del Tribunale per i Diritti del Malato sarà incentrata su due momenti di approfondimento di tematiche inerenti la sanità regionale, uno di mattina e uno di pomeriggio.

Nella discussione seminariale del mattino sarà analizzato il Piano della sanità regionale di riduzione delle liste di attesa, di cui non possiamo che condividere gli obiettivi ma vogliamo discutere le modalità e i tempi con le istituzioni sanitarie, le professioni impegnate, le associazioni dei pazienti.

Il successivo focus di approfondimento, che si terrà nel pomeriggio, avrà il seguente tema:Osteoporosi: quali Piani Diagnostici Terapeutici Assistenziali in Emilia Romagna. Sarà un’analisi della situazione regionale sulla cura all’osteoporosi e l’individuazione dei centri prescrittori, anche alla luce delle novità recentemente introdotte dalla regione. Il focus è organizzato insieme alla SIOMMS.

 

Programma dei lavori

9:00 Inaugurazione della mostra fotografica dedicata ai 14 diritti sanciti dalla Carta Europea dei diritti del malato nel Cortile di Palazzo D’Accursio

9:15 Accoglienza partecipanti nella Sala degli Anziani di Palazzo D’Accursio

9:30 Saluti

  • Virginio Merola, sindaco della città metropolitana di Bologna
  • Annalisa Mandorino, vice segretario generale CittadinanzattivaQualcosa di Noi: 35 anni di diritti”
  • Franco Sisto Malagrinò, segretario regionale Cittadinanzattiva Emilia Romagna

10:00 I Sessione. Il piano regionale per il contenimento delle liste di attesa

Introduce Luca Rizzo Nervo, assessore alla sanità, Comune di Bologna

Intervengono

  • Tonino Aceti, coordinatore nazionale Tribunale per i Diritti del Malato e CnAMCLe liste di attesa nella sanità italiana”
  • Cristina Marchesi, direttore sanitario AUSL di Reggio Emilia, referente per l’area vasta Emilia Nord nell’Osservatorio regionale sui tempi di attesaLe azioni del piano regionale”
  • Isa Protonotari, responsabile Coordinamento interaziendale Accesso alle prestazioni specialistiche “I piani delle aziende sanitarie”
  • Anna Darchini, direttore generale CUP 2000Il supporto della Società CUP 2000 al monitoraggio dei tempi di attesa
  • Renzo Le Pera, segretario regionale FIMMG “Il ruolo dei medici di medicina generale”
  • Mario Lavecchia, vice-segretario nazionale ANAAOIl contributo dei professionisti”
  • Gianluca Gardini, difensore civico della regione Emilia-RomagnaIl ruolo del difensore civico e delle associazioni di cittadini”
  • Brevi interventi di associazioni del Coordinamento delle Associazioni dei Malati Cronici dell’Emilia Romagna

Conclude Sergio Venturi, assessore alle politiche della salute della regione Emilia Romagna

Coordina Franco Sisto Malagrinò, segretario regionale Cittadinanzattiva Emilia Romagna

 

Pausa pranzo

15:00 II Sessione. Osteoporosi: quali Piani Diagnostico Terapeutici Assistenziali in Emilia Romagna

Introduce Franco Sisto Malagrinò, segretario regionale Cittadinanzattiva Emilia Romagna

Intervengono

  • Emilio Maestri, Area Valutazione del Farmaco, Agenzia Sanitaria e Sociale della Regione Emilia Romagna “Il percorso di cura in Emilia Romagna”
  • Tonino Aceti, coordinatore nazionale Tribunale per i Diritti del Malato e CnAMC“Lo scenario nazionale”
  • Giovanni Passeri, SIOMMSLa gestione della pratica clinica delle malattie osteometaboliche”
  • Paolo Leandri, Responsabile UOSD Medicina C dell’Ospedale Maggiore di BolognaGestione delle fratture osteoporotiche nella AUSL di Bologna”
  • Renzo Le Pera, segretario regionale FIMMGIl ruolo del medico di medicina generale nella cura dell’osteoporosi”
  • Francesco Ripa di Meana, direttore generale dall’Istituto Ortopedico RizzoliL’importanza dei PDTA e l’esperienza dell’Istituto Ortopedico Rizzoli”
  • Interventi dei clinici presenti
  • Brevi interventi delle associazioni del Coordinamento delle associazioni dei malati cronici dell’Emilia Romagna

Conclude Antonio Brambilla, responsabile del Servizio Assistenza Territoriale della Regione Emilia Romagna

Modera Federico Mereta, giornalista scientifico del Quotidiano Nazionale


Per maggiori informazioni visita il sito www.cittadinanzattiva-er.it, oppure chiama allo 05119985606


per cancellarsi mandare una mail a: newsletter@www.cittadinanzattiva-er.it


In redazione: Anna Baldini, Franco Sisto Malagrinò, Tommaso Calia


Cittadinanzattiva Emilia Romagna

via Irma Bandiera 3/2, 40134 Bologna – telefono 051 199856063

Segui #lepilloledicittadinanzattiva

#lepilloledicittadinanzattiva