Una famiglia media in Emilia Romagna, con un bimbo al nido, spende al mese 314 nell’anno in corso 2019/2020. A Forlì si arriva a 431€. La media nazionale è di 303 euro.

Italia divisa su tariffe, posti disponibili, agevolazioni per le famiglie: al Nord si registrano le rette più alte, ma anche maggiori misure di agevolazione per le famiglie; il Sud invece più contenuto sui costi, seppur in aumento rispetto all’anno precedente, pecca sulla disponibilità di posti.

La retta più alta in Trentino Alto Adige, pari a 472€ in media, quella più bassa in Molise, 169€. Le regioni settentrionali si caratterizzano per una spesa media per le famiglie più elevata, ma in decremento rispetto all’anno precedente, stabile la spesa al Centro e in aumento invece nelle regioni meridionali (+5,1%).

Lecco il capoluogo più costoso con 515€ di spesa media a famiglia, Catanzaro il più economico con 100€. Ad Andria incremento boom del 105,5% (si passa dai 146€ del 2018/19 ai 300€ dell’anno in corso).

Trova posto in un asilo nido poco più di un bimbo su cinque, ma la copertura è assai variegata fra le diverse Regioni: si va dal 34,3% dell’Umbria al 6,7% della Campania e ben sei regioni sono sotto la media nazionale (21,7%). In Emilia Romagna la copertura arriva al 33,7%.

Questi i dati dell’Osservatorio Prezzi e Tariffe di Cittadinanzattiva, realizzato nell’ambito del progetto “Consapevolmente consumatore, ugualmente cittadino”, finanziato dal Ministero dello Sviluppo economico (DM 7 febbraio 2018).

Tutti i dati su tariffe, agevolazioni, qualità e tutela, per singolo capoluogo di provincia,  sono disponibili sulla piattaforma interattiva INFORMAP al link www.cittadinanzattiva.it/informap. Da oggi online le informazioni sugli asili nido, a seguire sugli altri servizi pubblici locali: rifiuti, trasporti, acqua.

L’indagine ha interessato le rette applicate al servizio di asilo nido comunale in tutti i capoluoghi di provincia, con riferimento ad una famiglia tipo composta da tre persone (due genitori e un minore di età 0-3 anni) e con un indicatore ISEE pari a 19.900€. le rette rilevate fanno riferimento all’anno educativo in corso 2019/2020 e riguardano gli asili nido a tempo pieno, ove presenti, con frequenza per cinque giorni a settimana. Nel calcolo non sono state considerate né le eventuali agevolazioni attivate dai Comuni in virtù dei provvedimenti regionali, né quelle di derivazione nazionale.

 

CAPOLUOGORETTA 2018/2019RETTA 2019/2020VARIAZIONE %
BOLOGNA€ 287€ 2870,0%
CESENA€ 291€ 2910,0%
FERRARA€ 225€ 2250,0%
FORLÌ€ 431€ 4310,0%
MODENA€ 355€ 3550,0%
PARMA€ 288€ 2880,0%
PIACENZA€ 356€ 3560,0%
RAVENNA€ 235€ 2350,0%
REGGIO E.€ 305€ 3050,0%
RIMINI€ 366€ 3660,0%
MEDIA€ 314€ 3140,0%

Fonte: Cittadinanzattiva – Osservatorio Prezzi&Tariffe, Ottobre 2019

 

RegioneSpesa Media mensile per nido comunale 2019/2020Variazione %

2019/2020 su 2018/2019

QUOTA % A CARICO DELLE FAMIGLIE
Abruzzo€ 297+ 7,917,5
Basilicata€ 359+ 0,021,6
Calabria€ 170+ 6,410,4
Campania€ 274+ 5,27,7
Emilia Romagna€ 314+ 0,023,0
Friuli Venezia Giulia€ 362+ 0,015,4
Lazio€ 287+ 0,014,1
Liguria€ 338– 3,415,2
Lombardia€ 366,5+ 0,121,7
Marche€ 297+ 0,025,9
Molise€ 169+ 0,912,2
Piemonte€ 350– 3,620,0
Puglia€ 239+ 10,49,6
Sardegna€ 218+ 0,218,2
Sicilia€ 213+ 3,86,3
Toscana€ 324+ 0,024,5
Trentino€ 472+ 0,023,6
Umbria€ 308+ 0,020,6
Valle d’Aosta€ 398+ 0,022,4
Veneto€ 351+ 0,026,2
Italia€ 303+ 0,919,4

Fonte: Cittadinanzattiva – Osservatorio Prezzi&Tariffe, Ottobre 2019

 

scarica il DossierAsiliNido 2019

Segui #lepilloledicittadinanzattiva

#lepilloledicittadinanzattiva